International kissing Day


Oggi è la Giornata Mondiale del bacio; amore, baci ed effusioni ai tempi del covid-19.

Difficile associazione bacio-covid, potremmo dire. In questo momento i baci rimangono nei libri, sullo schermo della TV, a causa della pandemia.

Baciarsi, baciare è la più bella e naturale espressione dell’affetto. L’amore che si sprigiona nella intensità di un bacio è potente ed intima.

Le labbra, la bocca dove ciò avviene, sono da sempre il luogo della verità, poiché se il primo bacio, tra 2 persone che si vogliono, si piacciono, si amano è pieno di desiderio, di passione, il secondo bacio è forse più consapevole e maturo è la conferma di ciò che il primo ha espresso in modo istintivo e impetuoso.

Ci sono così tanti modi di baciare, ognuno diverso dall’altro. Se è vero che siamo 7 miliardi su questo pianeta, ci sono 7 miliardi di possibili kiss.

In realtà esistono diverse giornate dedicate al bacio, quella di oggi chiamata International kissing Day è stata istituita per ricordare quello più lungo della storia, quello tra una coppia thailandese durato circa 46 ore e poi 58 ore, un record superato dalla stessa in un’altra gara.

Il bacio da 1000 benefici, fa muovere circa 35 muscoli facciali e coinvolge 112 muscoli posturali, riduce livelli di cortisolo e aumenta l’ossitocina: l’ormone del benessere.

Dunque baciarsi mette in moto neurotrasmettitori, muscoli ed ormoni che incidono sul modo in cui viviamo il nostro quotidiano.

Non tutti i paesi festeggiano oggi; gli Stati Uniti il 22 giugno, l’India il 13 febbraio, altri il 6 luglio.

Ma alla fine per quanto si voglia trovare una data tutti i giorni è la giornata del bacio.

Non dimentichiamo mai di baciarci la sera, tornando dal lavoro, da un viaggio, anche dopo 5 minuti che siamo usciti e rientrati per una semplice commissione, perché con un bacio lento appassionato o veloce e vorace si può dimostrare e dire tutto quello che abbiamo nel cuore e non ci sono parole che vi si possano sostituire.

Valeria Garofalo

Di Valeria Garofalo

Laureata in Conservazione dei Beni Culturali innamorata dell'incanto che questa città sprigiona, capace di emozionarsi ovunque la scia di una melodia sia in grado di portarmi. ...questa sono io

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *