siamo in corsa…


BARCELLONA vs NAPOLI

Alla fine mi è sembrato si sentire una voce urlare Adriana… Adriana… di Stallone memoria.

Il Napoli ha fatto il possibile per arginare una squadra, che se nel primo tempo è stata dominata, nel secondo tempo ha dilagato e solo, un Napoli che ha buttato il cuore oltre l’ostacolo, complice i tanti errori dei blugrana, hanno visto portare in quel di partenope un pareggio che vale oro.

Certo, in quanto ci consente di cominciare e sperare per i prossimi 90 minuti.

Ma sia ben chiaro, sperare nuovamente, nei tanti errori del Barcellona è solo un’utopia, la prossima partita va giocata tutta con gli occhi della tigre con molta lucidità, ma va giocata per 90 minuti.

Sottolineo la grande partita di Lorenzo Insigne che si è sacrificato al raddoppio per tutto il primo tempo.

I due centrali della difesa che ad un certo punto sembravano un BUS turistico 54posti messo davanti ad un assente Meret.

Per il resto tutti sufficienti, ma al Maradona ci vorranno 7 ed 8 per passare il turno.

Diciamo che visto il Barcellona di questa sera, possiamo farcela, chi ha visto la partita ne è certo. Lo saranno anche i nostri azzurri?

Sul rigore, preferisco non esprimermi, in quanto se c’è una regola, appellarsi al manicure di Jesus è stucchevole e fa solo accademia.

Pensiamo invece che Osihmen ha fatto poco o nulla, in realtà è stato più in fuorigioco che in gioco, probabilmente era meglio partire palla a terra per eludere la linea di difesa alta del Barca.

Barcellona 1 – Napoli 1

… un giorno all’improvviso FORZA NAPOLI SEMPRE

Di Antonello Di Martino

Sono il papà di Francesco ed il Capo, come dicono loro, di un gruppo di agguerrite giovani donne, professioniste e professionali, con le quali condivido un pezzo di vita e di professione. - Direttore Editoriale MANI E VULCANI magazine - CEO NAPLES AND ITALY visite guidate ed eventi

Lascia un commento