#


NAPOLI – BOLOGNA

Napoli-Bologna alle ore 20.45 allo Stadio Maradona per la decima giornata di Serie A.

Dirige il match l’arbitro Serra di Torino.

I convocati: Meret, Ospina, Marfella, Di Lorenzo, Ghoulam, Juan Jesus, Koulibaly, Mario Rui, Rrahmani, Zanoli, Anguissa, Demme, Elmas, Fabian Ruiz, Lobotka, Zielinski, Insigne, Lozano, Mertens, Osimhen, Petagna, Politano.

  • neretto: titolari dal primo minuto

NAPOLI – BOLOGNA

Raramente si vede una squadra che fin dalle prime battute, non solo appare più forte, ma in campo davvero non c’è storia. Questo è andato in scena al Maradona di Napoli ieri sera, dove fin dal calcio d’inizio era facile intuire come sarebbe finita.

Le parole del tecnico bolognese Mihajlovic non hanno lasciato spazio a dubbi, il Napoli è la squadra che in questo momento, non solo è più forte, ma è la sua candidata favorita alla vittoria finale.

Il Napoli di Spalletti travolge il Bologna con una rete di Fabian Ruiz ed una doppietta di Insigne su rigore e si riposiziona al primo posto in condominio con il Milan di Pioli, con per una squadra che continua a divertire e divertirsi.

Al Maradona non c’è stata partita, Sapalletti ha riproposto Insigne e Fabian Ruiz . Mario Rui, in grande serata, subito si è fatto vedere con un rasoterra bloccato da SkorupskiInsigne ha sbaglia una ghiottissima occasione su un veloce contropiede di Osimhen.

Al 17′ minuto da una riconquista alta è arrivato il vantaggio, traiettoria magica di Fabian Ruiz, di sinistro dal limite che ha fatto esplodere di gioia il Maradona. Napoli 1 – Bologna 0

La rete di Fabian è un ulteriore fiducia per il Napoli, che trova anche il raddoppio su un rigore concesso dopo un richiamo del Var per un fallo di mano in area di Medel: stavolta Insigne dal dischetto non ha sbagliato con un destro potente e angolato. Napoli 2 – Bologna 0

Anche la ripresa vede un Napoli che non molla di un millimetro, padrone del terreno di gioco con la gestione costante della palla ed un Bologna costretto costantemente a difendersi. Una superiorità evidente, con Mihajlovic che ha cercato di scuotere i suoi in tutti i modi. 

Elmas e Osimhen hanno avuto due occasioni per fare la terza rete, che invece è stata firmata ancora una volta su rigore da Insigne (fallo di Mbaye sull’attaccante nigeriano): altro tiro potente e doppietta. Napoli 3 – Bologna 0

Nel finale c’è stato spazio PolitanoZielinskiMertensDemme e Ghoulam. Mihajlovic ha cercato di evitare l’imbarcata con Skov OlsenSansoneBinksDijks e Van Hooijdonk ma non è mai riuscito a tirare in porta.

Una traversa di Anguissa e un paio di occasioni non sfruttate da Osimhen potevano rendere il passivo ancora più pesante. Ha fatto festa il Maradona, il Napoli è di nuovo primo.

#forzanapolisempre

Di Antonello Di Martino

Sono il papà di Francesco ed il Capo, come dicono loro, di un gruppo di agguerrite giovani donne, professioniste e professionali, con le quali condivido un pezzo di vita e di professione. - Direttore Editoriale MANI E VULCANI magazine - CEO NAPLES AND ITALY visite guidate ed eventi

Lascia un commento