COPPA ITALIA – QUARTI DI FINALE


LA PARTITA

PRIMO TEMPO … Il Napoli scende in campo ed inizia la partita con il piglio giusto, mister Gattuso cambia modulo optando per il 4-3-3 che mostra fin dal primo minuto una squadra più equilibrata che fa suo il centrocampo e comincia a macinare gioco. Il Napoli aggredisce lo Spezia costringendolo nella sua area, ed infatti, solo dopo ‘5 minuti dopo un batti e ribatti ed una traversa, un colpo di tacco di Koulibaly mette la palla in rete. Napoli 1 – Spezia 0

Questo il momento che il Napoli sale in cattredra, le occasioni si susseguono fino al ’12, quando un grande scambio Politano – Insigne e tiro di Mario Rui costringono ad un mezzo miracolo il portiere spezzino. Al ’20 verticalizzazione di Demme per Lozano che controlla e mette in rete Napoli 2 – Spezia 0

Dominio Napoli, al ’30 ci risiamo, pennellata di Zielinski per Politano che con un tocco sotto, a tu per tu con il portiere spezino, può solo mettere in rete Napoli 3 – Spezia 0

Non passano nemmeno 10 minuti che al ’39 azione personale di Insigne che seve ad Elmas una palla per il Napoli 4 – Spezia 0

Il primo tempo si conclude senza recupero per un totale dominio della squadra di Gattuso, che ha ben interpretato il ruolo della big, costringendo a mera comparsa lo Spezia.

SECONDO TEMPO … Il secondo si apre con la sostituzione di Lozano per Mertens ed a tutti sembra un mera formalità la qualificazione. Ma quello che doveva essere poco più che un allenamento, diventa per circa un quarto d’ora un mezzo incubo. Ma procediamo con ordine al ’68 minuto escono Elmas e Zielinski ed entrano Osihmen e Lobotka con un ritorno al modulo 4-2-3-1. Al ’71 minuto primo blackout per il Napoli che si fa sorprendere con una palla di Acampora che serve Gyasi che mette in rete per lo Spezia Napoli 4 – Spezia 1

Non passano nemmeno ‘2 minuti che lo Spezia raddoppia, da un tiro di Acampora deviato da Manolas Napoli 4 – Spezia 2

A questo punto il Napoli sembra cedere sotto l’insistenza del gioco Spezzino, ma al contrario delle ultime partite, lo sbandamento dura poco e gli azzurri riprendono in mano la partita. Al ’87 escono Politano e Mertens ed entrano Di Lorenzo e Bakayoko. La partita si avvia alla conclusione e dopo ‘3 minuti di recupera l’arbitro Fourneau di Roma fischia la fine delle ostilità.

Il Napoli si qualifica per la semifinale a doppio turno con l’Atalanta …dallo Stadio Diego Armando Maradona è tutto!

NAPOLI 4 – SPEZIA 2

FORZA NAPOLI SEMPRE

GBLOT

Antonello Di Martino

Di Antonello Di Martino

Sono il papà di Francesco ed il Capo, come dicono loro, di un gruppo di agguerrite giovani donne, professioniste e professionali, con le quali condivido un pezzo di vita e di professione. - Direttore Editoriale MANI E VULCANI magazine - CEO NAPLES AND ITALY visite guidate ed eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *