“O’spidale d’è bambule”

È da poco passata la giornata Mondiale della Terra, dove abbiamo riflettuto, su quanto sia importante il nostro pianeta. Su quanto si debba rispettare, risparmiare e rivalutare ciò che la natura ci ha dato gratuitamente.

IL riciclo è un argomento all’ordine del giorno oramai, in quest’epoca moderna, dove si cerca di guardare in modo consapevole alle risorse non rinnovabili, come ai rifiuti che a tonnellate si producono ogni giorno.

Tuttavia aggiustare un oggetto per continuare ad usarlo, non è un tema moderno, bensì antico, antichissimo. Epoche passate, in cui aggiustare era sicuramente più economico che ricomprare. Gli oggetti avevano sicuramente, un valore ed un’anima diversa. Se è vero che hanno anima e memoria.

C’è un luogo che forse è proprio il simbolo a Napoli del desiderio di recuperare e conservare: l’Ospedale delle Bambole. È un luogo che si trova nel centralissimo palazzo Marigliano a SpaccaNapoli.

Fondato nel 1895 dallo scenografo di corte Luigi Grassi, faceva interventi di restauro su giocattoli, maschere e burattini. La riparazione delle bambole rotte, ben presto divenne un punto di riferimento per tutta la città e poiché il Grassi indossava il camice bianco, la gente cominciò a chiamare il laboratorio “O’spidale d’è bambule”.

L’ospedale aveva addirittura le corsie. Un percorso espositivo particolarissimo ci accompagna attraverso il bambolatorio, la sartoria, la parruccheria, l’oculistica, l’ortopedia e la sala di meccanica, oltre al laboratorio veterinario dei peluche e il pronto soccorso per le bambole che davvero rischiavano la loro incolumità.

Con una tradizione centenaria per la riparazione di bambole di porcellana, legno, plastica e cartapesta; in via San Biagio dei Librai n 39, c’è davvero un pezzetto di storia di Napoli.

Un luogo dove le aspettative dell’infanzia si tranquillizzavano nella frase: “si …si può aggiustare”.

Quanto rasserena questa frase, quanto è importante la consapevolezza che ci sia rimedio. L’uomo è così un bambino sempre, le persone, l’umanità intera cerca rimedio da sempre, e da sempre tenta di aggiustare la strada davanti a sé.

Cercando di percorrere la vita con fiducia tanto poi… Tutto si aggiusta.

L’ospedale delle bambole, un simbolo di memoria e ottimismo; questa parola, ottimismo, oggi così necessaria.

Clicca qui per le tue visite guidate a Napoli e dintorni

Valeria Garofalo

Di Valeria Garofalo

Laureata in Conservazione dei Beni Culturali innamorata dell'incanto che questa città sprigiona, capace di emozionarsi ovunque la scia di una melodia sia in grado di portarmi. ...questa sono io

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *