5 cose da fare a Bergamo


1/5 | Salire in città alta con la funicolare. Da 120 anni le funicolari attraversano le mura di Bergamo, collegando il centro contemporaneo al cuore medioevale della città. Durante il tragitto la vista è superba, quando si ri-apriranno le porte sarai già innamorato di Bergamo.

2/5 | Passeggiare lungo i 5 km delle Mura Venete, patrimonio Unesco. Percorri tutti e 5 i km delle mura venete, protagoniste dell’inconfondibile skyline di Bergamo. Il tramonto visto dagli spalti è impagabile! Un segreto: dai cannocchiali che troverai lungo il tragitto potrai vedere Milano!

3/5 | Visitare un solo palazzo per incontrare tutti i maestri del Rinascimento: l’Accademia Carrara. Botticelli, Bellini, Raffaello, Tiziano, Lotto e il grande ritrattista bergamasco Moroni. Incontra i grandi dell’arte italiana del ‘500, sono tutti all’Accademia Carrara: la sua raccolta è tra le più preziose d’Europa.

4/5 Ascoltare la musica di Donizetti nella sua casa natale. Entra nella Casa natale del grande compositore, potrai capire l’essenza della sua storia e ascoltatare le sue opere richeggiare tra queste antiche pareti.

5/5 | Scoprire quanti gradini hanno le scalette di Bergamo.  Un modo insolito per conoscere il cuore verde di Bergamo è esplorare la zona protetta del Parco dei Colli tra scalette e sentieri che attraversano boschi e terrazzamenti e regalano scorci inaspettati.

Convocati e Formazione: Portieri: Meret, Contini, Idasiak; Difensori: Di Lorenzo, Ghoulam, Koulibaly, Maksimovic, Rrahmani, Mario Rui; Centrocampisti: Elmas, Lobotka, Fabian Ruiz, Zielinski, Bakayoko, Osimhen, Politano. Attaccanti: Insigne, Cioffi (maglia 58), Costanzo (maglia 38), Zedadka (maglia 3), D’Agostino (maglia 56), Labriola (maglia 61).

PRIMO TEMPO … Arbitra il sig. Marco Di Bello di Brindisi, batte il primo pallone il Napoli. Passati i primi ’15 minuto con un sostanziale equilibrio, con una partita al momento semi-noiosa, ma siamo appena al primo quarto d’ora e si può sempre migliorare o peggiorare. L’Atalanta comincia o da l’impressione di cominciare a macinare gioco, costringendo il Napoli nella propria area. Comunque nulla da segnalare fino al ’25 minuto. Partita senza grandi emozioni fino al ’35 minuto. Dopo un minuto di recupero il sig. Di Bello manda tutti negli spogliatoi. Atalanta 0 – Napoli 0

SECONDO TEMPO … Secondo tempo, il tempo di organizzarsi e l’Atalanta al ’51 minuto mette in rete con colpo di testa di Zapata, con difesa schierata. Atalanta 1 – Napoli 0

Cambio per il Napoli al ’52 minuto entra Insigne per Elmas. Al ’57 minuto assist di Politano e tiro a volo di Zielinski, una fiammata che serviva al Napoli. Atalanta 1 – Napoli 1

Il Napoli proprio mentre esprimeva il suo momento migliore al ’63 minuto l’Atalanta passa nuovamente in vantaggio con Gosens su assist di Zapata. Atalanta 2 – Napoli 1

Sono a commentare solo le prodezze dell’Atalanta sugli svarioni del Napoli …Muriel show con un tiro all’incrocio dei pali trafigge Merete per la terza volta, minuto ’73 Atalanta 3 – Napoli 1

Al ’75 minuto il Napoli torna in partita con un autorete Atalantina ad opera di Goesens Atalanta 3 – Napoli 2

Entrano due difensori Koulibaly e Ghoulam ed escono Mario Rui e Maksimovic e dagli sviluppi di un calcio d’angolo arriva la quarta rete per l’Atalanta ad opera di Romero al ’78 minuto. Atalanta 4 – Napoli 2

Al ’82 minuto esce Zielinski ed entra Lobotka. Finale con un infortunio ad Osihmen che cade batte la testa e perde i sensi. Viene portato immediatamente in Ospedale. Intanto ‘4 minuti di recupero il sig. Di Bello, per decretare la fine delle ostilità.

…dallo Gewiss Stadio di Bergamo un ennesima partita da dimenticare ed è tutto, ora solo auguri a Osihmen

ATALANTA – NAPOLI 4 – 2

FORZA NAPOLI SEMPRE

GBLOT

Antonello Di Martino

Di Antonello Di Martino

Sono il papà di Francesco ed il Capo, come dicono loro, di un gruppo di agguerrite giovani donne, professioniste e professionali, con le quali condivido un pezzo di vita e di professione. - Direttore Editoriale MANI E VULCANI magazine - CEO NAPLES AND ITALY visite guidate ed eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *