Agenda 2030 Goal 13 Combattere il cambiamento climatico


Agenda 2030 Goal 13 Promuovere azioni, a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico

Il cambiamento climatico è un argomento che interessa tutti i continenti. Il Goal 13 vuole puntare a ridurre l’impatto del cambiamento climatico, ove tale cambiamento può rendere il nostro Pianeta inadatto all’uomo.

Già l’uomo sta sperimentando, in maniera preoccupante, gli effetti del cambiamento climatico, quali ad esempio il cambiamento delle condizioni meteorologiche, l’innalzamento del livello del mare, la desertificazione, ed altri fenomeni meteorologici ancora più estremi. Il climate change è molto probabilmente il problema principale del nostro secolo e la più grande sfida che l’uomo deve affrontare per uno sviluppo sostenibile.

Uno degli effetti più preoccupanti del cambiamento climatico è il riscaldamento globale. Questo fenomeno invece di arrestarsi sta accelerando. Nel 2018 la temperatura media globale è stata superiore di circa 1 °C al livello preindustriale.

Un aspetto strettamente correlato al riscaldamento globale è l’aumento dei gas serra nell’atmosfera.

L’emissione di gas serra, che derivano dalle attività umane, sono causa del cambiamento climatico. Tali emissioni, purtroppo continuano ad aumentare. Attualmente hanno raggiunto il livello più alto nella storia. Se non si prendono seri provvedimenti, si prevede che la temperatura media della superficie terrestre aumenterà nel corso del XXI secolo ed alcune aree del pianeta saranno destinate a un riscaldamento climatico ancora maggiore.

Le persone più povere sono quelle più vulnerabili ed esposte. Il cambiamento climatico è una sfida globale che non rispetta i confini nazionali, le emissioni sono ovunque e riguardano tutti. Il Goal 13 è importantissimo per gli obiettivi di sostenibilità globale. L’emissioni globali di biossido di carbonio devono ridursi di circa 50% entro il 2030, fino a raggiungere quota zero di emissioni nette entro il 2050

Tutto questo è stato stabilito dal ‘Accordo di Parigi del 12 dicembre 2015 alla Conferenza annuale dell’ONU sul riscaldamento globale, Cop 21. L’accordo è stato firmato da 194 Paesi dall’Unione Europea.

Ecco i punti dell’Obiettivo 13, Promuovere azioni, a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico, strumenti di attuazione:

13.1 Rafforzare in tutti i paesi la capacità di ripresa e di adattamento ai rischi legati al clima e ai disastri naturali

13.2 Integrare le misure di cambiamento climatico nelle politiche, strategie e pianificazione nazionali

13.3 Migliorare l’istruzione, la sensibilizzazione e la capacità umana e istituzionale per quanto riguarda la mitigazione del cambiamento climatico, l’adattamento, la riduzione dell’impatto e l’allerta tempestiva

13.a Rendere effettivo l’impegno assunto dai partiti dei paesi sviluppati verso la Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sul Cambiamento Climatico, che prevede la mobilizzazione entro il 2020 di 100 miliardi di dollari all’anno, provenienti da tutti i paesi aderenti all’impegno preso, da indirizzare ai bisogni dei paesi in via di sviluppo, in un contesto di azioni di mitigazione significative e di trasparenza nell’implementazione, e rendere pienamente operativo il prima possibile il Fondo Verde per il Clima attraverso la sua capitalizzazione

13.b Promuovere meccanismi per aumentare la capacità effettiva di pianificazione e gestione di interventi inerenti al cambiamento climatico nei paesi meno sviluppati, nei piccoli stati insulari in via di sviluppo, con particolare attenzione a donne e giovani e alle comunità locali e marginali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *