CAGLIARI vs NAPOLI 1 – 4


Innanzitutto il pre-partita. Come, al solito siamo a commentare, prima di una partita, una polemica; questa volta, direttamente da un “festino” in Nigeria, che ha visto protagonista Victor Osimhen, che in occasione del Suo compleanno, pare, si sia beccato il COVID.

Questa una tegola che con le tante assenze appare il primo regalo del 2021. A questo proposito, pare che il patron del Napoli voglia infliggere o abbia inflitto una multa al giocatore.

In realtà, il Napoli, da sempre, non ha mai disdegnato i c.d. “festini“, a tutti i livelli e di tutti i tipi, sia in forma pubblica che privata, fino a quelli privatissimi.

Apprendiamo con piacere che la multa Victor Osimhen ad è stata annullata, qualcuno si è passato una mano per la coscienza.

Quindi nulla di nuovo sotto il sole di Napoli

CAGLIARI: Conosci le origini della storica e leggendaria bandiera della Sardegna? Storicamente, come attestano dipinti e raffigurazioni, le quattro teste dei mori sono rivolte verso l’inferitura della bandiera. Le sue origini risalgono certamente al Medio Evo. Quella dei Sardi è una bandiera composta dalla Croce di San Giorgio su campo bianco, croce rossa nel mezzo ed il nero per le teste.

NERE sono, appunto, le quattro teste di moro bendate sulla fronte ma che, in alcune e seppur rare rappresentazioni, appaiono “fasciate” sugli occhi. Da qui l’idea che quelle teste furono mozzate. Non va dimenticato che la tradizione sardo-pisana, lega lo stemma dei quattro mori al leggendario gonfalone donato, intorno all’anno 1000, da Papa Benedetto VIII ai Pisani.

“HOI su MORU”, attenti al moro, usava dire il popolo terrorizzato dalle frequentissime scorrerie piratesche che giungevano dal mare. La recente letteratura, dice cheI 4 MORI della bandiera, rappresentano i quattro re saraceni sconfitti dagli aragonesi. Ciò avvenne per davvero avvenne durante la battaglia di Alcoraz, avvenuta in Spagna.

Insomma come si usava per i delinquenti le cui teste finivano “infilzate” ed esposte sulle picche.

UNA CURIOSITÀ A guardare le varie raffigurazioni parrebbe che la benda sia comunque finita sugli occhi delle teste more per errore. Ciò accadde intorno al 1800. Erano i tempi di un censimento delle bandiere esistenti nell’isola di Sardegna. E la bandiera sarda, pensate un pò, fu copiata da una moneta sulla quale i morì erano bendati.

LA PARTITA

PRIMO TEMPO … L’arbitro Gianluca Manganiello di Pinerolo (TO) da il via alla partita, a muovere per primi la palla sono i giocatori del Napoli… primo minuto e primo tiro in porta di Zielinski con un tiro da fuori, deviato dal portiere del Cagliari. Napoli, che da queste prime battute, parte all’attacco. Buono l’avvio del Napoli, con un Cagliari che si rende pericoloso sul gioco di rimessa e su calci d’angolo. Trascorsi i primi ’15 minuti …tutto Napoli. Era scritto dal primo minuto che Zielinski poteva essere l’uomo partita, infatti al ’25 minuto, sempre con un tiro da fuori mette in rete. Cagliari 0 – Napoli 1

Il Napoli anche dopo aver segnato continua a spingere ed ha, subito, un’altra occasione con Lozano. i primi ’30 minuti sono passati con un Napoli padrone della gara, ma che ha necessità raddoppiare per mettere al sicuro il 3 punti. Occasionissima per il Cagliari al 35′ minuto un errore di Manolas serve, per errore, Simeone fuori area che tira in rete, con poca fortuna. Manganelli concede ‘1 minuto di recupero ed il fischio manda tutti negli spogliatoi.

Solo Napoli, ma non un bel Napoli al momento in vantaggio alla Sardegna Arena Cagliari 0 – Napoli 1

autore al ’25 minuto della rete del Napoli nel primo tempo

SECONDO TEMPO … Il Cagliari comincia il secondo tempo con più convinzione, mentre il Napoli attende. Come si dice… mai attendere, infatti al ’60 minuto, dopo alcune buone giocate del Napoli, il Cagliari, complice una difesa ballerina del Napoli, consentono a Joao Pedro di pareggiare con un tiro da due passi. Cagliari 1 – Napoli 1

Ma neanche il tempo di mettere la palla a centro che con il suo uomo partita Zielinski raddoppia. Cagliari 1 – Napoli 2

ancora Zielinski

Il Cagliari nonostante tutto si rende pericoloso, ma resta in 10 per un’espulsione per un fallo su Lozano. Ancora Lozano al ’68 minuti occasione gol sciupata. Finalmente al ’73 segna Lozano la terza rete del Napoli. Cagliari 0 – Napoli 3

Cominciano i cambi per il Napoli al ’76 minuto escono Petagna e Zielinski entrano Politano ed Elmas. Il Napoli tiene il gioco con il possesso palla e si riposa, con poche incursioni in attacco. all’84 rigore per il Napoli, tira Lorenzo Insigne Cagliari 1 – Napoli 4

Esce all’86 minuto Manolas, Bakayoko e Mario Rui ed entrano Rrhamani, Lobotka e Ghoulam, per un finale tutto in discesa per gli azzurri. Ultimi minuti di gioco il Napoli controlla una partita dominata dal primo minuti, unico lampo del Cagliari il pareggio che dura davvero pochissimo.

Migliore in campo Zielinski

…da Cagliari è tutto! CAGLIARI 0 – NAPOLI 4

BUON ANNO 2021

GBLOT

Antonello Di Martino

Di Antonello Di Martino

Sono il papà di Francesco ed il Capo, come dicono loro, di un gruppo di agguerrite giovani donne, professioniste e professionali, con le quali condivido un pezzo di vita e di professione. - Direttore Editoriale MANI E VULCANI magazine - CEO NAPLES AND ITALY visite guidate ed eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *