Napoli – Torino …è crisi?


La sfida che vale un +4 in classifica…

Mercoledi 23 Dicembre ore 20.45 Allo Stadio Diego Armando Maradona il Napoli di Gattuso incontra il Torino del Gallo Belotti.

Ma soprattutto, dopo la sentenza che ha ridato un punto e la possibilità di rigiocare la partita con la Juve. La partita assume sicuramente un’importanza notevole.

Primo tempo… un Napoli che comincia in maniera propositiva, anche per dimenticare le ultime due sconfitte. Ma i primi ’15 minuti trascorrono senza colpo ferire. Ma dopo il primo quarto del primo tempo ad una flessione del Napoli cresce il Torino ed al ’22 un gran tiro di Belotti fa tremare il Napoli. Napoli che al ’29 deve ricorrere alla prima sostituzione per fallo di Belotti su Demme ed entra al suo posto Elmas. Il Torino alla mezz’ora cresce in intensità e cominciano le occasioni al ’32 minuto su calcio d’angolo. SI prospetta lo spettro delle ultime gare con un Napoli che man mano che la partita conta minuti si spegne inesorabilmente, ma speriamo di no. Solo al 42 si fa vedere il Napoli con Zielinski, l’arbitro Valeri di Roma con 2 minuti di recupero manda tutti negli spogliatoi. NAPOLI – TORINO 0 – 0

Secondo tempo… Si riparte con le stesse formazioni che hanno terminato il primo tempo. Un Napoli che come era prevedibile si spegne, segno di una crisi profonda, sottolineato dal gol di Izzo al ’57 per il Torino. NAPOLI 0 TORINO 1

Un Napoli, senza gioco, senza idee e senza forma fisica… Gattuso nella sosta natalizia dovrà rivedere un pò di cose. Appellarsi alle assenze credo che non faccia onore ad una squadra che sta dando troppo poco.

Al ’62 minuto esce Politano ed entra Lozano, a lui si affidano le sorti per un cambio di marcia, mancato fino ad ora al Napoli. Un Napoli che veniva da due sconfitte, si trova ancora una volta sotto di una rete.

Al ’71 entrano llorente, Mario Rui e Fabian ed escono Petagna, Bakayoko e Hysaj.

AMMUTINAMENTO BIANCO, perché il Napoli non gioca da Napoli? Questa la domanda per la società partenopea. La velocità, la forma fisica, la salute mentale di una squadra, non dipende dagli assenti, Il Napoli è in crisi…?

Con i nuovi entrati, vuoi la freschezza, vuoi la veemenza di Gattuso in panchina il Napoli corre di più, anche se con poca convinzione. Nel frattempo siamo giunti ’80 minuto del secondo tempo. Tra i minuti ’84 e ’85 due occasioni per parte Belotti e Lozano. Una cosa da segnalare, mentre cominciano i ‘6 minuti di recupero, i tanti falli commessi dal Napoli, cosa non solita per i partenopei. Proprio quando sembrava tutto perso, il capitano Insigne con una magia, un tiro all’incrocio, il Napoli pareggia. NAPOLI 1 TORINO 1

La magia del capitano, seda poco o nulla del gioco scialbo del Napoli che in ‘270 minuti + recuperi ottiene un solo ed una sola rete. …da Napoli è tutto, dallo Stadio Diego Armando Maradona NAPOLI 1 TORINO 1

GBLOT #forzanapolisempre #tribunastampa #stadioDiegoMaradona

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here