…struffoliamoci


Gli Struffoli di Natale – Questo Covid-Christmas sarà diverso, amaro sotto tanti aspetti e allora? Allora “struffoliamo” addolciamoci la vita e l’umore con una delle ricette più belle che la tradizione napoletana annoveri: gli struffoli.

Gli struffoli non sono stati inventati a Napoli, ma sono diventati parte integrante della pasticceria partenopea che lì a migliorati rendendoli unici. L’origine sembra risalire ai Greci esiste infatti una preparazione simile i Loukoumades. Il nome della pallina che compone il dolce deriverebbe dal greco” strongoulos“, che significa per l’appunto tondeggiante.

Alcuni attribuiscono l’origine del dolce ad una matrice spagnola. Esiste infatti, nella cucina andalusa, un dolce molto simile: il pinonate . Tale assonanza potrebbe risalire a lunghissimo periodo del vicereame spagnolo.

Troviamo tuttavia per la prima volta la ricetta scritta nella sua interezza, nel ricettario del Crisci del 1634, che ne fa cenno ma non come dolce natalizio.

Anche se ormai legato alla tradizione napoletana e presente nelle vetrine di tutte le pasticcerie partenopee, durante le feste lo ritroviamo anche nella cucina nazionale seppur sotto altro nome. Nelle Marche la Cicerchiata ed in Calabria la Cicerata.

Gli struffoli: uova, farina, olio per friggere e poi il miele. Il miele che indora avvolge e lucida un dolce che prevede una preparazione che se fatta in casa  “unisce”. Preparare gli struffoli è un momento di comunione che diventa armonia, lo stesso gesto che rende la pasta una pallina, fa parte forse di quei ricordi noti e rassicuranti che forse mai come in questo momento mai come in questo Natale riscopriamo di averne bisogno.

La dolcezza delle feste, sta anche in questo struffoliamo, …struffoliamoci con amore questo Natale smussiamo gli angoli ed arrotondiamo la vita, e facciamo rotolare tutto con più semplicità e leggerezza compresi i pensieri.

Valeria Garofalo

Di Valeria Garofalo

Laureata in Conservazione dei Beni Culturali innamorata dell'incanto che questa città sprigiona, capace di emozionarsi ovunque la scia di una melodia sia in grado di portarmi. ...questa sono io

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *