Le visite guidate a Napoli


1) NAPOLI ANTICA – Un’affascinante visita guidata in cui mito e leggenda si mescolano a partire dalla nascita stessa della città, legata al ricordo della Sirena Partenope. Si attraverseranno venti secoli di storia percorrendo il cuore del centro antico della città. Il centro storico di Napoli testimonia l’evoluzione storico-artistica della città, dal suo primo insediamento di età greca fino alla città barocca. Strade, piazze, chiese ed i monumenti tutti, costituiscono uno scrigno di tesori artistici e storici di eccezionale portata. Durante il percorso, potremo scoprire, riscoprire e visitare luoghi secolari come la Chiesa del Gesù Nuovo, il Complesso Monastico di Santa Chiara e la famosa Cappella Sansevero custode del Cristo Velato. Anche l’area del presepe napoletano di San Gregorio Armeno sarà oggetto della nostra visita, senza dimenticare il Duomo, custode, nella Cappella del Tesoro, dell’ampolla con il sangue di San Gennaro.

2) QUARTIERI SPAGNOLI – L’unicità dei Quartieri Spagnoli e la bellezza di vedute e scorci mozzafiato della città. Questo percorso di trekking urbano propone un sali e scendi culturale che da Piazzale San Martino, uno dei punti più alti della città di Napoli con la sua monumentale Certosa, ci porterà, attraverso la panoramica Pedamentina con i suoi 414 scalini all’ interno dei Quartieri Spagnoli. i Quartieri spagnoli, uno dei luoghi simbolo della città di Napoli, dove l’antico  e il moderno si intrecciano in un turbinio di colori, suoni e profumi; ci porterà ad attraversare secoli di storia. Attraverseremo le sue strade incontreremo luoghi cari alla cultura teatrale napoletana come , come la casa di Filumena Marturano, sino ad arrivare ad ammirare le opere di street art; come lo storico Maradona, con il “nuovo” volto (recentemente ridisegnato), l’affascinante Pudicizia/Iside dell’argentino Bosoletti e i colorati murales antropomorfi degli eclettici Cyop&Kaf. Termineremo in via Toledo, dove la fondazione dei Quartieri spagnoli ebbe inizio.

3) NAPOLI HISTORY – dal Caffè Gambrinus al Castel dell’Ovo, percorso simbolo della città di Napoli che racconta la storia di un regno, di una capitale, di una città. La piazza del Plebiscito è sicuramente uno dei momenti più importanti di questo percorso, dove la storia e le vicende dei primi ed illuminati sovrani Borbonici resero Napoli la vera metropoli del ‘700. La storia del quartiere di Santa Lucia e l’arrivo al borgo marinaro con l’imponente Castel dell’Ovo, rende questo percorso una vera full immersion nella storia più antica di Partenope, il tutto condito con aneddoti e misteri che si intrecciano nella città nata sulla tomba di una sirena, sospesa perennemente tra il mondo infero e le colline circostanti. Visiteremo uno dei castelli più antichi della città di Napoli…  Castel dell’Ovo , il castello che si affaccia proprio sul nostro mare, scopriremo la leggenda della sirena Partenope, legata alla fondazione della città. Attraverseremo il suo camminamento, e da una finestra potremmo forse vedere il piccolo Nicola Pesce che si tuffa per scoprire i tesori nascosti sul fondo del castello. Racconteremo la leggenda del suo famoso uovo, legato alla figura leggendaria del Mago Virgilio, e andremo alla ricerca di dove era nascosto…

4) NAPOLI DAL MARE – La Collina di Posillipo vista dal mare, ed il Golfo di Napoli offrono un panoroma unico. Ville Romane, discese a mare ed i costoni a strapiombo, rendono lo scenario incantevole. Tappa obbligata per chi vuole conoscere l’essenza più intima ed i tanti segreti e misteri che la città di Napoli cela. Tanto da vedere, tanto da emozionarsi: Palazzo Donn’Anna, Ospizio del mare, Villa Grottamarina, Rocca romana (grotta romana), Villa Rocca Matilde (Villa Lauro), Riva fiorita, Giuseppone a mare, Villa Volpicelli (set di Posto al Sole), Villa Rosebery (Villa del Presidente della Repubblica),Villa Emma (Villa Barracco), Cala della zafferana (roccie verdi), Marechiaro, Peschiere romane, Borgo Marechiaro e S. Di Giacomo, Palazzo degli spiriti (villa rosa), Gaiola, resti Scuola di Virgilio, Villa di Vedio Pollione (anfiteatro), Trentaremi, Scorcio grotta di Seano, Cala della Badessa … L’incantevole percorso via mare lungo l’emozionante collina di Posillipo …indimenticabile! 

5) RIONE SANITA’ e CIMITERO DELLE FONTANELLE – Per queste sue caratteristiche, è ancora forte e tangibile il secolare rapporto tra uomo e morte, testimoniato da luoghi di suggestione unica come il Cimitero delle Fontanelle. Passeggiando per il Rione Sanità non si può fare a meno di essere travolti dai suoi suoni e dalle voci del mercato, dai profumi delle antiche pasticcerie come Poppella e dalle sue bellezze artistiche ed architettoniche come il palazzo della Spagnuolo, scelto anche dal regista Jhon Turturro per una scena del suo film “Passione”, nonché luogo deputato a museo dedicato al principe della risata, Totò.

” I DINTORNI DI NAPOLI “

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here