Atalanta, Juventus, Napoli e Inter


Questo è  il mio piccolo resoconto  dei gironi dove sono inserite le quattro squadre italiane parteciperanno ai gironi della coppa dei campioni, conosciuta da tutti come la  Champions: Atalanta, Juventus, Napoli e Inter. Tra il 17 e il 18 settembre scenderanno le nostre squadre italiane, e cosa importante tutte  possono ambire al pass per il passaggio agli ottavi, inizierei con il gruppo C.

Nel Gruppo C ( Atalanta, Manchster City, Shaktar Donetsk, Rosenborg)  incontriamo  l’ Atalanta con la sua  prima esperienza in una massima competizione europea. Il suo allenatore Gasperini ,ha fatto sognare la piazza di Bergamo, lo scorso anno,  portando a casa una terza posizione in Serie A alle spalle di Juventus e Napoli. Analizzando in maniera sintetica si può dire che l’Atalanta non avrà vita facile. Qui troviamo il Manchster City di Guardiola che vuole trovare la vittoria dopo anni di eliminazioni o ai quarti o alle semifinali ed è nettamente favorita al passaggio del turno come prima nel girone. Incontrerà poi, lo Shaktar Donetsk reduce dal cambio di allenatore, dal primo posto in Prem’er Liha ucraina e dalla eliminazione ai gironi di Champions la passata stagione. E in ultimo, per modo di dire, affronterà la Dinamo Zagabria qualificata ai playoff contro il Rosenborg per un complessivo di 1-3 Zagabria, reduce da una eliminazione in Europa League e un campionato solitario totalizzando a fine stagione 92 punti.

Parliamo ora del Girone D (Juventus, l’Atletico Madrid, Bayer Leverkusen, Lokomotiv Mosca). La Juventus reduce da un campionato infallibile, dove ha portato a casa il suo 35°scudetto, quest’anno vorrà riscattarsi in Champions, dopo la brutta batosta dello scorso anno, uscendo ai quarti contro l’Ajax. Incontrerà una vecchia conoscenza, “El Cholo”, Diego Pablo Simeone che con il suo l’Atletico Madrid, la passata stagione, fu eliminata agli ottavi proprio dalla Juventus,  in rimonta con tripletta di CR7 . In terza fascia incontrerà, la sorpresa di quest’anno, il Bayer Leverkusen che ritorna in Champions. E infine il Lokomotiv Mosca molto desiderata l’anno scorso in Champions dalle squadre italiane perché proprio quest’ultima era in prima fascia e tra le tante era la più abbordabile.

Girone E (Napoli, Liverpool, Salisburgo, Genk) Il Napoli ritroverà subito il Liverpool di Klopp, i campioni in carica. La squadra di Ancelotti non ha ancora dimenticato la lezione di Salah, complice della nostra eliminazione agli ottavi, e cè da scommettere che sarà subito una partita all’ultimo passaggio. Incontrerà poi il Salisburgo che già aveva sfidato il Napoli agli ottavi di Europa League perdendo in totale 3 a 4. In ultimo lo Genk reduce da un buon girone di Europa League della passata stagione e dalla eliminazione ai sedicesimi contro lo Slavia Praga.

Girone F (Inter, Barcelona, Dortumund, Slavia Praga) La squadra di Conte, che si è qualificata in chempions proprio sul filo di lana, arrivando lo scorso campionato, quarta nell’ultima giornata, incontrerà nel suo girone di ferro, il Barcelona, la super favorita. Ci sarà il Dortumund che accede in Champions con un secondo posto in bundesliga a meno due  dal Bayern Monaco ed il Borussia , reduce lo scorso anno, dall’eliminazione agli ottavi contro il Tottenham. A concludere il girone c’è lo Slavia Praga che passa ai gironi di Champions tramite i playoff contro il Cluj per un totale di 2-0 Non ci resta che seguire queste sfide, e sperare che una delle squadre italiane, potrà alzare vittoriosa la coppa con le orecchie… che vinca il migliore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here