…dalla Val di Sole Giuseppe Esposito


Giorno 3. Allenamento del mattino: Parte presto la terza giornata di ritiro del Napoli a Dimaro. È un lunedì che ha il sapore di un nuovo inizio. Allenamento in programma sia di mattina che di pomeriggio, ma nel mezzo si attende la prima conferenza stampa di Mister Carlo Ancelotti, fissata alle ore 12.30. Inoltre dovrebbe raggiungere la squadra anche il presidente Aurelio De Laurentiis. E chissà che non lo faccia in tempo per tenere la conferenza insieme all’allenatore.


Fa caldo a Dimaro ma meno delle mattine precedenti, grazie soprattutto a qualche nuvola che fa da filtro solare. La squadra arriva presto al campo di Carciato (circa 45 minuti prima del previsto). Anche il Mister, che solitamente scende in campo a riscaldamento iniziato.
Risaltano agli occhi subito i due “colpi di testa” di Tonelli e Callejon, che si presentano in new look. Per loro tintura di capelli biondo platino. Se il difensore in passato ha mostrato qualche tratto stravagante sull’acconciatura, Josè ha spiazzato tutti. Ma parliamo di campo.

Si inizia con il consueto riscaldamento in tenda, adibita a palestra per il raduno. Dopo cyclette ed esercizi muscolari si passa ai movimenti per migliorare l’equilibrio. Qualche breve allungo e poi tutti in campo. A partire dal primo giorno Mr. Ancelotti sembra aver messo al centro dei suoi allenamenti il lavoro con la palla. Start prima con il classico torello e poi a seguire passaggi, cambi di posizione ed incroci

La seconda fase consiste invece in una partitella per il possesso palla a uno o due tocchi con pressing degli avversari. Nel frattempo i portieri si sono allenati prima nella mira con passaggi a breve e media distanza, poi nelle prese (basse, medie ed alte). L’allenamento mattutino si conclude con una partitella a uno o due tocchi in metà campo. Squadre differenziate in maglia verde e casacca bianca. È stato questo il momento più apprezzato dal pubblico, numeroso come sempre al centro sportivo. Infatti i tifosi sono stati infiammati da alcune giocate e dalle reti dei calciatori

Il risultato finale è di 4-1 per i verdi. Per i vincitori a segno Verdi con una doppietta (due goal di sinistro all’incrocio dei pali), Rog dalla distanza, Malcuit con una botta sotto la traversa, Vinicius su tap in dopo un tiro di Callejon. Per i bianchi segna Younes, con una carambola di sinistro sul secondo palo.

Oltre ai marcatori si distingue Karnezis, autore di almeno quattro parate difficili. In buona condizione Malcuit e Ghoulam con le loro incursioni e Callejon. Qualche sprazzo di Tutino che si lavora Maksimovic con un tunnel e mette al centro per i compagni palloni interessanti. Allenamento differenziato per Inglese, mai stato in campo con i compagni se non il primo giorno. Solo palestra invece per Gaetano, probabilmente per un fastidio muscolare.

Allenamento del pomeriggio

Inizia puntuale l’allenamento pomeridiano al campo sportivo di Carciato. Temperatura gradevole ed in cielo qualche nuvola. 
Le gradinate della tribuna sono quasi del tutto piene all’arrivo dei giocatori. Mister Ancelotti viene accolto con un’ovazione, cori e tanti applausi. Traspare evidentemente fiducia nelle parole del tecnico pronunciate in conferenza stampa. 
Si parte con il riscaldamento in tenda e sulla pista di atletica situata dall’altra parte del campo.

Le fasi del training sono state 4.
-Fase 1: si prova una situazione di attacco con impostazione dell’azione dalla difesa. Quasi tutto di prima, con passaggi in velocità che cambiano lato da destra a sinistra (e viceversa) e verticalizzazioni fino alla conclusione in porta. 
-Fase 2: stesso identico esercizio del mattino. Costituiti due team (bianchi e verdi) che si affrontano in metà campo. Si affina la tecnica sui passaggi ed uscita dal pressing avversario. Migliorano la velocità e l’intensità della realizzazione. 
-Fase 3: lavoro in fase offensiva e difensiva. Attaccano i verdi in dieci uomini, difendono i bianchi in sette più il portiere. L’esercizio viene svolto sempre con meno tocchi di palla possibili e mettendo in atto i cambi di gioco e le verticalizzazioni provate in fase 1.
-Fase 4: serie di allunghi e training finale nella vasca di sabbia.

Ancelotti sembra stia mettendo a punto i primi accorgimenti tecnici e le prime scelte sui giocatori. Prova le fasi offensive sempre con i big, mentre è compito prevalentemente dei giocatori della primavera la fase difensiva. In questa si è visto un bravo Malcuit (prima in attacco e poi in difesa, fase sicuramente da migliorare) ed un altrettanto buon Luperto. In fase offensiva Ghoulam sempre in crescendo sulla sinistra, mentre sulla destra si inizia ad apprezzare Di Lorenzo con qualche avanzamento. Gli uomini più attivi e pericolosi restano Verdi (il migliore nei cambi gioco sia di destro che di sinistro) e Callejon, autore di più cross e di un goal con tocco sotto a scavalcare il portiere. L’intero stadio ha applaudito.

Un appunto sulle assenze. Gaetano ha lavorato a parte anche nel pomeriggio. Non si sono visti invece Inglese e Tonelli.

Si attende l’arrivo del presidente De Laurentiis per oggi, finora non avvistato intorno all’area di gioco. Probabile approdo direttamente in hotel. Per oggi il Napoli si ferma. Si riprenderà domani mattina alle 10 per l’unico allenamento della giornata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here