…processione annullata per il maltempo


Sabato 4 maggio ore 18.00, il miracolo si è ripetuto. Il sangue di San Gennaro, conservato nella Chiesa Cattedrale di Napoli si è infatti sciolto, come mostrato ai tanti fedeli presenti in Duomo dal cardinale Crescenzio Sepe.

Napoli è una città che affascina non solo per il suo patrimonio storico-artistico; ma anche se la si osserva dal punto di vista antropologico. La quotidianità dei napoletani, per esempio, è scandita da una ritualità che sfocia deliberatamente tanto nel sacro quanto nel profano, in cui concetti di religione e superstizione non sono opposti l’uno all’altro ma cooperano nel creare una dimensione dentro la quale il napoletano si sente sicuro e protetto.

“C’è STATO IL MIRACOLO”

La liquefazione del sangue avviene tre volte l’anno: il 19 settembre, il 16 dicembre e il sabato che precede la prima domenica di maggio, con la relativa processione. Quest’ultima è stata annullata per il maltempo. La processione sarebbe dovuta partire dal Duomo di Napoli per concludersi alla Basilica di Santa Chiara.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here